Puoi lavorare come Counselor Sanitario

CORSO COUNSELOR SANITARIO

Counselor Sanitario

Allevia la malattia

 

Diventa un punto di riferimento negli ospedali, nelle cliniche, negli studi medici e nelle strutture sanitarie pubbliche e private. Il luogo dove ogni giorno si incontrano le vite di migliaia di pazienti, familiari, medici, infermieri e assistenti sanitari con i loro stress, sintomi, malattie, problemi, paure, disagi e insoddisfazioni e storie di vita.

SPECIALIZZATI COME

COUNSELOR SANITARIO

Diventa Counselor Sanitario un sostegno, un aiuto che prima di tutto è un medico, un infermiere, un educatore, un operatore socio sanitario che è dentro e sa cogliere gli aspetti più delicati e sensibili delle dinamiche del mondo sanitario.

Il Counselor Sanitario, come professionista della relazione d'aiuto conosce a fondo sintomi, disturbi, problemi e malattie, percepisce  il cambiamento che sta avvenendo nelle persone, sa riconoscerlo, affrontarlo e trasmetterlo.

IL TIROCINIO LAVORATIVO COME COUNSELOR SANITARIO come Counselor Sanitario

Un passo fondamentale da  intraprendere la professione del Couselor Sanitario è il TIROCINIO LAVORATIVO che va affrontato con il piede giusto, scegliendo una scuola, università o ente di formazione subito disponibile, vicina, compatibile con i tuoi impegni, specializzata con adolescenti, studenti, ragazzi, docenti affidabile nella qualità del servizio.

diventa_counselor_sanitario_corso_di_counselor_sanitarioIL TIROCINIO LAVORATIVO del Counselor Sanitario è un periodo di esperienza pratica guidata presso la struttura prescelta, è il momento più significativo del corso, in cui si è chiamati a sperimentare nella pratica quanto si è appreso in teoria. E' l'occasione giusta per dimostrare a sé stessi di sapersi assumere con consapevolezza precise responsabilità e di sapersi identificare nel proprio ruolo di Counselor Sanitario ma anche un momento rivelatore per valutare la corrispondenza tra le competenze acquisite e le difficoltà quotidiane dell'impiego di couseling Sanitario.

La durata del tirocinio come Counselor  Sanitario è di 150 ore: un periodo che  ti consente di vivere un'esperienza il più possibile  completa e formativa, utile per raggiungere quel livello di professionalità che lo studio da solo non può garantire. Durante il tirocinio come Couselor Sanitario  impari a svolgere, sotto la supervisione di un responsabile interno alla struttura e dell'istituto, le mansioni previste per la specializzazione prescelta in modo da ottenere competenze e un grado di preparazione completo dalla conoscenza all'operatività. L'esperienza di tirocinio lavorativo di Couseling Sanitario rappresenta una verifica concreta della effettiva corrispondenza fra la preparazione teorica e le richieste di pazienti, operatori sanitari, medici, infermieri, osa, oss e famiglie  verso il quale è indirizzata l'attività di ascolto, aiuto e assistenza.

Il Tirocinio lavorativo come Couselor Sanitario è un reale inserimento nel mondo del lavoro, un modo per metterti alla pro

SCOPRI IL SETTORE MEDICO SANITARIO. PERCHE' E' RICHIESTA LA FIGURA DEL COUNSELOR NELLE STRUTTURE MEDICO SANITARIE? 

Perchè diventare COUNSELOR SANITARIO 

Il 90 % della popolazione italiano è stressata; vengono diagnosticati 1000 tumori al giorno di cui il 54% a uomini e il 46% donne, circa 6 casi ogni 1000 persone e più di 2 milioni di persone (65% uomini, nel restane 35% donne) soffrono di depressione che diventa oggi la seconda causa di morte, il 28% vive nella paura di morire e  il 45% tenta il suicidio perché non accetta la malattia. Circa 100.000 persone manifestano a livello fisico le resistenze mentali attraverso sensazioni di disagio e di vuoto, 500.000 persone soffrono di stati di ansia e di preoccupazione, 600.000 persone di attacchi di panico, circa 750.000 persone di gastrite, colite, ulcera, aritmia, ipertensione, tachicardia e oltre 250.000 persone di asma e iperventilazione, per finire 800.000 persone soffrono di cefalea, crampi, mialgia e  artrite 

Negli ultimi anni si sono registrati circa 667 mila ricoveri ospedalieri, di questi quasi 240 mila per malattie cardiovascolari e 365 mila per  tumori. Sono 520.000 attualmente in Italia i malati di Alzheimer, demenza senile con  80.000 nuovi casi all'anno, circa 250,000 persone hanno il morbo di Parkinson che si manifesta principalmente dai 60 anni in su ma sono sempre più frequenti anche casi dai 30 ai 40 anni mentre l’autismo coinvolge oltre 40,000 famiglie, è infatti in crescita è il numero dei bambini autistici.

Il sistema sanitario italiano va sempre più deteriorandosi e considerando i 12, 5 milioni di ultrasesantenni che ci accompagnano, i tagli drastici di risorse finanziarie, mancanza di macchinari e strumentazioni adeguate,  il 45% del personale sanitario risulta precario, Diminuisce il personale medico ma aumentano i pazienti; per ogni medico o operatore sanitario ci sono circa 40 pazienti da seguire al giorno. 1 medico su 2 non si sente più gratificato dalla sua professione, Più di 2 mila medici si sente insoddisfatto e incapace di dedicare tempo e cure ai propri pazienti non solo attraverso le visite, diagnosi, terapie e cure ma anche attraverso l’ascolto e il dialogo.

La tua qualifica con il percorso del COUNSELOR SANITARIO

Il percorso di Counselor Sanitario ti dà la possibilità di acquisire una qualifica professionale riconoscitua per lavorare nel settore sanitario. Richiedi subito informazioni gratuite e senza impegno compilando il form 

counselor_sanitarioVive la vita nel sentire, conosce la differenza tra pensare e sentire disciplina la mente, i pensieri e analizza i problemi della malattia. Responsabile nella vita e nel lavoro, il Counselor Sanitario è una scelta di vita al servizio della crescita e della consapevolezza nel cambiamento che sta avvenendo nella ricerca, nella medicina, nelle malattie e nell’evoluzione umana.

Quando si presenta un problema in ospedale, in clinica con pazienti, medici e personale sanitario, il counselor non subisce vivendo il problema stesso ma reagisce, cambia la percezione del problema, si distacca, si eleva, si centra e mette tutta la sua attenzione internamente attingendo alla propria illimitata forza interiore.

Il Corso Professionale di Counselor Sanitario è un percorso di crescita personale; attraverso lo studio di diverse metodologie e l’ esperienza  pratica del tirocinio, impari a conoscerti meglio e a sentire, a scoprire le proprie capacità e forza interiore.

Fai emergere le potenzialità e talenti per trasmettere consapevolezza, forza e coraggio diventando una figura professionale educativa all’interno degli ospedali, delle cliniche, organizzazioni e strutture medico sanitarie.

Aiuta pazienti medici, infermieri, operatori socio sanitari e famiglie in difficoltà ad essere consapevoli che centrandosi, sentendosi e cambiando la percezione dei problemi possono affrontare le paure e trasformare la propria vita.

Il Counselor Sanitario contribuisce ad elevare il livello di coscienza dei pazienti, dei medici, di infermieri e degli operatori del settore, non crea dipendenza ma trasmette mezzi, metodi e risorse che permettono di acquisire consapevolezza.

Ricordiamoci che si ha in ogni momento e in ogni situazione, la possibilità di scegliere, di assumersi le responsabilità di se stessi per trasformare, cambiare e liberare la propria vita diventando indipendenti, pazienti, determinati, consapevoli.

Il cambiamento avviene solo agendo, prendendo in mano la propria vita con attenzione e impegno costante. L’unica vera libertà è il diritto di essere responsabilmente se stessi in un letto d’ospedale, in una sala operatoria, in un ambulatorio, in uno studio medico ovunque e sempre.

La consapevolezza, l’ amore,  la salute, il diritto di  star bene,  non si dimostrano con le intenzioni ma agendo, diventare Couselor Sanitario e:

TRASFORMA con amore, tenerezza, pazienza e gioia i disagi e le paure del paziente in forza e consapevolezza per affrontare ogni giorno con determinazione, sorriso e fiducia le sfide che la vita ci propone,

FAI PREVENZIONE e trasmetti consapevolezza  e responsabilità ai pazienti e le loro famiglie, trasforma i sintomi i disturbi e le malattie durante l’assistenza dei malati, nella riabilitazione, nell’attività pedagogica ed educativa e aiutali a raggiungere il benessere psicofisico attraverso uno stile di vita responsabile e consapevole.

ASCOLTA con pazienza e rispetto i pazienti durante la loro degenza in ospedale; interrompi il  vuoto e il silenzio emotivo che è dentro di loro, fai fluire liberamente le loro paure, attaccamenti e preoccupazioni; trasmetti consapevolezza affinché i pazienti possano gestire le loro emozioni, per superare i conflitti.

AGEVOLA il dialogo e la relazione tra l’assistito e il medico durante le visite specialistiche, le terapie del dolore, i trattamenti, le cure e sostieni il paziente e i malati terminali,  durante la comunicazione  delle diagnosi affinché si sentano sostenuti, aiutati e compresi in un momento delicato di accettazione nella propria vita.

FAI EMERGERE le potenzialità e le risorse individuali nella persona malata e aumenta la capacità di creare nuovi, differenti e più efficaci modi di risolvere e affrontare i problemi aiutala a vedere con attenzione profonda i problemi e le malattie da nuove e differenti angolazioni utilizzando la creatività come risorsa fondamentale per costruire e trovare soluzioni con consapevolezza e responsabilità

DIVENTA un aiuto concreto, un supporto, un motivatore,  per tutti gli operatori sanitari come medici, infermieri, operatori socio sanitari, tecnici di laboratorio che lavorando ogni giorno a contatto con le sofferenze, la malattia, il dolore e la morte sono soggetti a crisi, stress, attacchi di panico e burn out. Sostieni  i medici che si sentono demotivati e aiutali a ritrovare le motivazioni, la passione e la fiducia nella loro professionalità

SOSTIENI pazienti e famiglie nel momento difficile dell’accettazione e del riconoscimento della malattia sostenendoli e aiutandoli con l’ascolto e il dialogo, nei momenti di crisi, di decisione o nell’accettazione della morte.

INTERVIENI nei meccanismi abitudini, mentali, attaccamenti, condizionamenti, sensi di colpache ci portiamo dietro: impara a mettere in evidenza e a riconoscere le dinamiche di relazione tematiche di disturbi, problemi, malattie che si tramandano di generazione in generazione, portandole a livello conscio, riconoscendole per quello che sono e osservandole senza giudizio favorendo un cambiamento nel profondo degli individui.

AUMENTA il livello di consapevolezza nei pazienti, medici, infermieri e operatori sanitari per imparare a sentire e cercare in se stessi le risposte ai problemi conoscendosi e fidandosi delle proprie intuizioni. Fa si che i propri sistemi di guida smettano di essere cercati all’esterno nei falsi modelli illusori aumentando la fiducia in se stessi e la capacità di auto guidarsi

SBLOCCA la paura e incoraggia i pazienti, familiari, medici, infermieri, operatori, assistenti, ad affrontarla e a non fermasi: per paura si intende, la paura delle conseguenze, di fare una scelta sbagliata, di fare un’operazione sbagliata, della malattia, della morte . Non c’è nulla di male nell’avere paura, è un meccanismo naturale, una situazione di disagio che si manifesta difronte a una situazione che non conosciamo. Il problema non sta tanto nell’avere paura, quanto nel saper gestire la paura. Se non gestita uccide la creatività, la voglia di fare, l’iniziativa, l’azione. La paura è soltanto una creazione della mente, il modo più semplice per superarla e avere il coraggio di affrontarla e nel momento in cui lo facciamo la annulliamo

FORNISCI gli strumenti che permettano ai pazienti, medici e a tutti gli operatori sanitari di assumersi le proprie responsabilità, analizzando e affrontando le situazioni nei momenti difficili, trovando le decisioni da prendere senza incolpare la famiglia, i medici, persone o fatti esterni come causa della proprie sofferenza senza voler illudersi di cambiare gli altri per stare bene. Ogni volta che si fugge da una responsabilità che viene data, l’anima si chiude e perde forza, solo tu puoi scegliere come stare, come vivere e chi essere grazie alla piena responsabilità della tua vita.

RICHIEDI INFORMAZIONI
PER SVOLGERE IL TIROCINIO

Il medico è un mestiere strano, a volte pensi troppo e finisci per creare un muro tra te e i pazienti insormontabile. Comprendere, sentire e ascoltare con consapevolezza i loro problemi, le loro paure per affrontarle a volte va ben oltre la medicina. Io sono un Medico Chirurgo ma sono anche un Counselor Sanitario perchè ho sentito il bisogno di essere medico con consapevolezza.

Luca B, Palermo
Counselor Sanitario

Sono Marta, un'infermiera consapevole che ama il suo lavoro. Sono grata per il corso di Counselor Sanitario; immaginavo sempre un lavoro completo; da piccola volevo fare l'infermiera, da grande lo sono diventata ma mancava qualcosa..che con il corso ho trovato. Grazie a tutti voi per quello che mi avete donato.

Angela F, Pescara
Counselor Sanitario

Sono una studentessa di Medicina e un Counselor Sanitario. Ho voluto fare il percorso inverso e invece di iniziare da medico ho voluto iniziare come Counselor Sanitario perchè volevo dare di più ai miei pazienti. Non volevo solo visitarli...volevo sentirli..

Maria Grazia, Messina
Counselor Sanitario

INFORMATI GRATUITAMENTE E SENZA IMPEGNO Clicca qui